PREMESSA

Nell’anno scolastico 2014-2015 il Collegio dei Docenti, suddiviso in appositi dipartimenti, ha iniziato il percorso di costruzione comune e condiviso del curricolo verticale, impegnandosi all’adattamento delle programmazioni didattiche dei tre ordini di scuola ad un iter formativo unitario, graduale, continuo e progressivo, verticale e orizzontale, che tenga conto delle fasi di sviluppo dell’alunno. I docenti hanno lavorato alla definizione delle competenze trasversali e disciplinari. Il curricolo verticale è stato predisposto sulla base delle Indicazioni Nazionali per il Curricolo del 2012 e costituirà il punto di riferimento di ogni docente per la progettazione didattica e la valutazione degli alunni; si snoda in verticale dalla Scuola dell’Infanzia alla Scuola secondaria di primo grado, articolandosi in un percorso di crescente complessità nei tre ordini di scuola.

Il documento si articola in QUATTRO parti:

PRIMA PARTELe competenze trasversali, che sono state delineate sulla base delle indicazioni europee.

SECONDA PARTEGli obiettivi di apprendimento  costruiti in verticale, suddivisi per ordine di scuola, per disciplina e campi di esperienza. Vi sono indicati gli obiettivi che i ragazzi dovranno raggiungere al termine di ogni ordine di scuola.

Sono articolati in tre aree:

  • Area linguistico-artistico-espressiva divisa in:

– comunicazione nella madre lingua: italiano;

– comunicazione nella lingua straniera: inglese;

comunicazione nella seconda lingua comunitaria: francese;

– consapevolezza ed espressione culturale: arte e immagine, musica, scienze motorie e sportive.

  • Area storico-geografica divisa in:

– consapevolezza ed espressione culturale: storia e geografia;

– consapevolezza ed espressione culturale: religione cattolica.

  • Area matematico-scientifico-tecnologica divisa in:

– competenze matematiche;

– competenze di base in scienze e tecnologia.

TERZA PARTE: Il curricolo disciplinare in cui ogni percorso disciplinare è stato suddiviso in: competenze, abilità e conoscenze. E’ stato costruito per tutte le classe di ogni ordine scolastico secondo un’articolazione condivisa per classi parallele.

Come per gli obiettivi di apprendimento è stato suddiviso in tre aree:

      1) Area linguistico-artistico-espressiva divisa in:

– comunicazione nella madre lingua: italiano;

– comunicazione nella lingua straniera: inglese e francese;

– consapevolezza ed espressione culturale: arte e immagine; musica; scienze motorie.

  • Area storico-geografica divisa in:

– consapevolezza ed espressione culturale: storia; geografia;

– consapevolezza ed espressione culturale: religione cattolica.

  • Area matematico-scientifico-tecnologica divisa in:

– competenze matematiche;

– competenze di base in scienze

– competenze di base in tecnologia.

QUARTA PARTE: (da realizzare): I livelli di padronanza.

Parte prima  Competenze-trasversali-di-cittadinanza

Parte seconda  Obiettivi-di-apprendimento

CURRICOLO AREA LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA

curricolo-di-scienze-motorie  curricolo-di-musica  

curricolo-di-lingue-straniere  curricolo-di-italiano  

curricolo-di-arte-e-immagine

CURRICOLO AREA STORICO-GEOGRAFICA

curricolo-di-storia  curricolo-di-religione  curricolo-di-geografia

CURRICOLO MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA

curricolo-di-matematica  curricolo-di-scienze  curricolo-di-tecnologia